Archivio digitale Pio La Torre

L'attività politica e sindacale

Nei documenti una navigazione tra le carte per conoscere le attività del dirigente politico e sindacale, come funzionario della Federterra, responsabile giovanile della Cgil e del Pci, dirigente della Camera confederale del Lavoro, poi Segretario Regionale della Cgil e del Pci siciliano, dal 1969 membro della direzione nazionale del partito comunista e poi deputato, prima del rientro nel 1981 a Palermo dove assume l'incarico di segretario regionale del Pci.
E la sua attività nelle istituzioni locali, prima nel Consiglio comunale di Palermo, dove viene eletto nel 1952, poi per due legislature membro dell’Assemblea regionale siciliana, dal 1963 al 1971.

Nel partito e nel sindacato (1945-1982)

Le carte dell’archivio La Torre conservate presso l’Istituto Gramsci siciliano e quelle provenienti dall’Archivio Pci conservato dalla Fondazione Istituto Gramsci di Roma

Nel partito e nel sindacato: le carte dell'archivio La Torre (1945-1982)

Il consiglio comunale di Palermo: interventi e discorsi (1952-1966)

Nel 1952 Pio La Torre fu eletto per la prima volta al Consiglio comunale di Palermo, di cui continuerà a far parte fino al 1966. In quella sede della rappresentanza politica cittadina, proseguì il suo lavoro in difesa dei diritti di tutti i lavoratori e di denuncia delle interferenze fra interessi economici, sfera politica e criminalità mafiosa. Il suo impegno su questi temi trova pieno riscontro nei suoi principali interventi in Consiglio comunale raccolti in questa sezione.

Il consiglio comunale di Palermo: interventi e discorsi (1952-1966)

L'Assemblea Regionale Siciliana (1963-1971)

Nella sezione sono compresi i discorsi tenuti da Pio La Torre all'Assemblea Regionale nella V e nella VI legislatura regionale, dal 1963 al 1971. Attraverso questi interventi egli traccia un modello di sviluppo industriale della Sicilia e rinnova, nella sede parlamentare regionale, il proprio impegno nella battaglia contro le irregolarità amministrative e politiche nella società siciliana e le interferenze della criminalità mafiosa.

L'Assemblea Regionale Siciliana: discorsi, interventi, interrogazioni, interpellanze, mozioni, proposte di legge (1963-1971)