Archivio digitale Pio La Torre

Attività politica Nel partito e nel sindacato

Istituto Gramsci Siciliano

L’Archivio personale di Pio La Torre è stato donato all’Istituto Gramsci Siciliano dalla moglie Giuseppina Zacco nel 1983. Il fondo ha una consistenza di 51 buste e copre un arco cronologico che va dai primi anni ’50 fino 1982, anno della morte.
Le carte rispecchiano l’attività politica, istituzionale e sindacale svolta da La Torre. Sono presenti, infatti, documenti riguardanti il Consiglio comunale di Palermo; la Cgil siciliana; il Comitato regionale siciliano del Pci e la Federazione provinciale di Palermo; la Sezione agraria e la Sezione meridionale del Comitato centrale; la Commissione antimafia; il movimento per la pace. Da segnalare è la cospicua raccolta di appunti autografi degli interventi e dei discorsi svolti negli organismi periferici e nazionali di partito, di scalette di comizi, nonché di testi di articoli in forma dattiloscritta. Sono presenti inoltre materiali di documentazione inerenti in massima parte l’economia meridionale, con particolare riferimento al settore dell’agricoltura.
Documenti che attestano l’attività di Pio La Torre sono presenti anche in altri fondi archivistici conservati dall’Istituto Gramsci Siciliano, e in particolare nel fondo Federazione provinciale comunista di Palermo e nel fondo Comitato regionale siciliano del Pci.